Articoli

Metodologia Microsoft Sure Step: Development

La fase di development in un progetto di implementazione Dynamics 365 Business Central.

Sure Step è la metodologia Microsoft end-to-end completamente orientata al cliente che esprime le migliori best practice in ambito di processo necessarie ad implementare le soluzioni Microsoft Dynamics. In questo articolo si tratterà la terza fase: Development.

Uno dei principali punti di forza nella vendita dei prodotti Microsoft risiede nell’approccio solido e sicuro della metodologia Sure Step, presentata dai partner ai clienti in fase di pre-vendita e poi implementata durante tutte le fasi di progetto.

Far sapere ai clienti che il progetto verrà approcciato con una modalità condivisa in tutto il mondo adottando i più alti standard metodologici garantisce un fattore critico di successo e trasforma un semplice progetto in un progetto vincente.

Le fasi principali della metodologia sono le seguenti:

  • Analysis: la fase di raccolta dei requisiti
  • Design: la fase di configurazione e setup del sistema
  • Development: la fase di sviluppo delle personalizzazioni
  • Deployment: la fase di test e di rilascio del sistema
  • Operation: la fase di supporto

Metodologia Microsoft Sure Step: Development

Fase di Development

Questa è la terza fase del processo di implementazione di un ERP Microsoft e si concretizza dopo aver finalizzato la fase di analisi e quella di attivazione degli ambienti. La fase di sviluppo prevede la scrittura di codice per la realizzazione di funzioni necessarie alla copertura dei requisiti funzionali espressi dal cliente in fase di analisi (FRD) e non coperti nativamente dall’ERP.

Gli sviluppi in ambito Business Central si dividono primariamente in tre macro gruppi che possono essere classificati in “funzioni”, “interfacce” e “report/stampe”.

Le funzioni solitamente si manifestano con la realizzazione di parti di programma che eseguono attività specifiche altrimenti non gestite o gestite in maniera diversa rispetto alle aspettative. Un esempio di personalizzazione relativa ad una nuova funzione potrebbe essere quella di eseguire in maniera automatica, massiva e con cadenza periodica la registrazione delle fatture di vendita di un certo tipo.

Le interfacce sono programmi che permettono al gestionale di scambiare informazioni con altri prodotti che orbitano nella sfera di influenza dell’ERP come ad esempio Microsoft Dynamics 365 (CRM) oppure applicazioni logistiche per la gestione fisica dei magazzini.

Le stampe ed i report sono sviluppi che portano alla generazioni di documenti stampabili come file pdf oppure file excel. Esempi classici di stampe sono quelle relative alle fatture di vendita o alle bolle di spedizioni mentre i report possono essere usati per monitorare lo stato dei pagamento delle fatture clienti.

Il processo di sviluppo prevede a sua volta diversi passaggi e coinvolge attori differenti:

Scrittura del documento di analisi funzionale (Consulente)

Il consulente funzionale, dopo aver raccolto il requisito tramite FRD provvede alla stesura della specifica tecnico-funzionale da assegnare al programmatore che prenderà in carico il task di lavoro. Le specifiche devono essere precise e complete in modo da rendere immediatamente il tecnico autonomo nella realizzazione del programma.

Realizzazione del programma (Programmatore)

Dopo avere ricevuto l’incarico, il tecnico comincia a scrivere il programma secondo le specifiche richieste dal consulente. Al termine della scrittura contatta nuovamente il consulente funzionale per passare alla fase di test interno.

Test e scenari (Consulente)

Dopo il rilascio del programma su un ambiente di test, il consulente può procedere con la preparazione e realizzazione di scenari di test per la verifica della nuova funzionalità. In questa fase si attiva un canale diretto con la programmazione e si forniscono feed-back sui risultati dei test eseguiti.

Rilascio (Consulente)

Dopo aver condotto tutte le prove necessarie ad assicurare la stabilità e la correttezza del programma, si procede con il rilascio della nuova funzione presentandola al cliente. Condividere regolarmente i rilasci delle funzioni pronte è utile per minimizzare i rischi di re-work in fasi temporali più critiche del progetto. In questa fase c’è ancora tempo per eseguire eventuali piccoli fine-tuning richiesti dal cliente dopo la presentazione.

Una volta sviluppate tutte le nuove funzioni comprese all’interno del perimetro di progetto si potrà finalmente passare alla fase di Deployment.

 

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Team Leader Microsoft Dynamics Business Central

 

Quando si tratta di estrarre dati da un sistema ERP, non c’è una sola strategia che si adatti a tutti i casi.

La nostra esperienza ci ha dimostrato che in molte situazioni è più efficace utilizzare un approccio più diretto, cioè ottenere i dati direttamente dal sistema ERP, invece di adottare l’approccio più tradizionale di trasformare ed archiviare i dati utilizzando un data warehouse.

L’utilizzo diretto di Power BI per connettersi alle fonti di dati, bypassando l’implementazione di un data warehouse complesso, può offrire notevoli vantaggi in termini di semplicità, tempi di implementazione più brevi e riduzione dei costi.

Microsoft PowerBI e Dynamics 365 Business Central

In questo articolo evidenziamo le ragioni e i vantaggi di tale approccio, nato per un nostro progetto, dimostrando che Power BI può essere un alleato prezioso nella gestione dei dati aziendali, indipendentemente dalla complessità delle fonti dati sottostanti.

Andremo inoltre ad approfondire, attraverso due casi d’uso, come abbiamo risposto ad alcune specifiche esigenze.

Motivazioni e vantaggi dell’approccio diretto con Power BI

La scelta di inserire un’architettura snella è stata guidata da diverse motivazioni, vantaggiose per il contesto del progetto:

Semplicità dell’Architettura: Creare e gestire un data warehouse richiede tempo e risorse significative. Nel nostro caso, la necessità era di ottenere informazioni in modo rapido e diretto semplificando notevolmente il processo di implementazione.

Risparmio di Tempo: La creazione e la manutenzione di un data warehouse richiedono tempo e competenze specializzate. Noi avevamo bisogno di una soluzione rapida che rispondesse a dead line strette e sfidanti. L’accesso diretto ai dati di Business Central tramite Power BI ha permesso di risparmiare tempo prezioso.

Agilità Decisionale: Senza un’architettura rigida di data warehouse, siamo stati in grado di adattarci rapidamente alle esigenze in evoluzione del cliente e siamo riusciti a rispondere prontamente ai cambiamenti ed alle esigenze del business.

Scalabilità Adeguata: La quantità limitata dei dati nel sistema ha giustificato un approccio snello. In tali casi, un data warehouse può risultare eccessivo e costoso da implementare. Power BI ci ha fornito la capacità di gestire in modo strutturato i dati senza introdurre complessità.

Ottimizzazione dei Costi: L’implementazione e la gestione di un data warehouse comportano costi supplementari, come ad esempio quelli associati all’ETL (estrarre, trasformare, caricare) dei dati, all’allocazione di servizi cloud per ospitare il data warehouse, e all’acquisto di onerosi spazi di archiviazione, ed altre spese. Evitarlo, ci ha permesso una significativa riduzione dei costi mantenendo al contempo l’integrità e la qualità delle informazioni.

Caso d’uso: Scadenziario fornitori

Il nostro partner è una realtà che ha in gestione più di trenta società.

La sfida era fornire una panoramica semplice e facilmente accessibile per il monitoraggio dei pagamenti fornitori. In altre parole, eravamo alla ricerca di una soluzione che ci permettesse di ottenere rapidamente e trasversalmente informazioni su quanto denaro doveva essere previsto e stanziato alla fine del mese, includendo dati relativi a fatture, stato delle fatture, approvatori, importi e scadenze per tutte le società coinvolte.

Per fare in modo di ottimizzare gli accessi all’ERP Business Central, abbiamo creato una società consolidante nella quale abbiamo aggregato e consolidato tutti i dati necessari al nostro scopo.

Abbiamo quindi sfruttato Power BI, per connetterci direttamente alle tabelle della società consolidata all’interno di Business Central.
Questa integrazione ha ottimizzato notevolmente i tempi di caricamento e ha reso superfluo l’utilizzo di un layer di data warehouse, dimostrando il potenziale di Power BI in situazioni in cui è necessario accedere rapidamente a dati chiave e presentarli in modo comprensibile.

Caso d’uso: Sintesi permessi utenti

Attraverso l’impiego di Power BI, e degli strumenti Microsoft complementari ad esso, abbiamo orchestrato una soluzione per sintetizzare ed analizzare in modo semplice ed immediato i permessi assegnati a ciascun utente all’interno del sistema Business Central.

Questo report dinamico fornisce una visione chiara e dettagliata dei permessi effettivi assegnati a ciascun utente relativamente a tutti gli oggetti del sistema e nelle varie società all’interno del gruppo.

Vi era inoltre anche la necessità di poter stampare e firmare questo report ai fini di poter rispondere alle richieste di un audit.

Abbiamo quindi utilizzato Power BI Report Builder.

Questo strumento avanzato semplifica la creazione di report complessi, con la comodità di esportarli in formati come PDF o Excel.
La chiave del suo valore risiede nella connessione diretta al medesimo modello dati utilizzato per il report dinamico.
Grazie a questa sinergia, abbiamo ottimizzato il flusso di lavoro, garantendo coerenza e quadratura dei dati utilizzando un unico modello e distribuendo report eterogenei in tutta l’organizzazione.

 

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Team Leader Microsoft Dynamics Business Central

 

Metodologia Microsoft Sure Step: Design

La fase di Design in un progetto di implementazione Dynamics 365 Business Central.

Sure Step è la metodologia Microsoft end-to-end completamente orientata al cliente che esprime le migliori best practice in ambito di processo necessarie ad implementare le soluzioni Microsoft Dynamics. In questo articolo si tratterà la seconda fase: Design.

Uno dei principali punti di forza nella vendita dei prodotti Microsoft risiede nell’approccio solido e sicuro della metodologia Sure Step, presentata dai partner ai clienti in fase di pre-vendita e poi implementata durante tutte le fasi di progetto.

Far sapere ai clienti che il progetto verrà approcciato con una modalità condivisa in tutto il mondo adottando i più alti standard metodologici garantisce un fattore critico di successo e trasforma un semplice progetto in un progetto vincente.

Le fasi principali della metodologia sono le seguenti:

  • Analysis:la fase di raccolta dei requisiti
  • Design: la fase di configurazione e setup del sistema
  • Development: la fase di sviluppo delle personalizzazioni
  • Deployment: la fase di test e di rilascio del sistema
  • Operation: la fase di supporto

Metodologia Microsoft Sure Step

Fase di Design

Questa è la seconda fase del processo di implementazione di un ERP Microsoft ed è il momento in cui vengono attivati e configurati gli ambienti di test e produzione. I requisiti di configurazione e le specifiche funzionali devono essere stati raccolti durante la fase di analisi e ufficializzati attraverso il documento di FRD.
Di seguito si riportano le attività e le consegne fondamentali di questa fase:

Attivazione ambienti

In questa attività si concentrano operazioni di tipo tecnico/sistemistico che variano in funzione della soluzione infrastrutturale scelta (SaaS rispetto a soluzioni installate in modalità On Premise o ibride). Vengono creati i DB SQL e configurati i servizi per la gestione delle attività di sviluppo di codice personalizzato.

Piano di implementazione (Build Plan)

Il Piano di implementazione consiste nella definizione delle tempistiche e delle modalità di realizzazione della soluzione di progetto in tre diverse accezioni: complessiva, funzionale e tecnica. In questo momento si dà particolare rilevanza alle scelte in ambito di setup ed alle attività propedeutiche alle personalizzazioni.

Configurazione di base

Si esegue la configurazione iniziale del sistema su un ambiente di test andando a compilare le aree di setup e popolando le strutture base (esempio: piano dei conti, tabelle generali, ..). Si installano eventuali verticali o applicazioni specifiche (add-on).

Popolamento prototipo

Questa attività consiste in un primo caricamento di un set di dati (anagrafiche clienti, fornitori, articoli, ..) atto a rendere funzionante ed operativo un ambiente prototipo. Lo scopo di questo ambiente è quello di poter essere usato per mostrare al cliente gli scenari di business configurati e per testare le personalizzazioni che dovranno essere realizzate. Utilizzare quindi un ambiente che riporta dati reali dell’ecosistema del cliente permette di ottenere migliori risultati in termini di formazione e test.

Mentre per la fase di Analisi è facilmente identificabile una fine (coincide con il momento dell’approvazione da parte del cliente del documento di FRD) non lo è altrettanto per questa fase. I progetti per loro natura, tendono a poter subire variazioni nel tempo e questo potrebbe portare a dover rivedere le configurazioni inizialmente previste oppure prevederne di nuove con l’avanzare del tempo.

 

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Team Leader Microsoft Dynamics Business Central

 

L’IA nel mondo aziendale: vantaggi, settori economici, ottimizzazione di processi aziendali

Nel mondo dinamico e sfidante della moda, l’innovazione rappresenta la chiave per mantenere un vantaggio competitivo. Una delle innovazioni più promettenti che sta trasformando radicalmente l’intera industria è l’Intelligenza Artificiale (AI).

In questo articolo, esploreremo il concetto di AI, individuando i settori economici e le aree aziendali che ne possono trarre i massimi benefici. Inoltre, ci concentreremo sulle soluzioni offerte da Microsoft, con particolare attenzione a Dynamics 365 Business Central, e su come queste tecnologie possano essere impiegate in maniera strategica per sfruttare appieno il potenziale dell’IA nell’ambito della moda.

I settori economici influenzati dalle innovazioni dell’AI

Secondo una ricerca effettuata da “The European House Ambrosetti” in partnership con Microsoft, l’AI generativa avrà un impatto sulla maggior parte dei settori economici e processi aziendali.
“Non è di fatto più una questione di se, ma di “quanto” l’intelligenza artificiale sarà influente”.

In base ai risultati della survey, i principali settori economici destinati a essere influenzati dall’AI includono il settore finanziario, l’ICT, il mondo della moda, l’editoria e i servizi alle imprese.

I processi aziendali trasformati dall’Intelligenza Artificiale

Per il 70% degli intervistati l’utilizzo di questa tecnologia porterà ad un aumento della produttività e le funzioni aziendali a trarne maggiori benefici saranno oltre a quella ICT, la progettazione e il design, il knowledge management e il marketing.

I vantaggi in azienda dell’introduzione di AI

In linea con la ricerca accademica, la survey ha rivelato che i principali vantaggi dell’AI potrebbero interessare le professioni che svolgono principalmente compiti ripetitivi. Tuttavia, è importante sottolineare che l’AI generativa è in grado di supportare anche mansioni che richiedono competenze creative, decisionali e strategiche.

Benefici attuali e prospettici
Sebbene sia ancora nelle fasi iniziali e sperimentali, l’AI sta già dimostrando di offrire vantaggi tangibili alle aziende. Guardando agli esempi di utilizzo raccolti nei primi anni di adozione di questa tecnologia, è evidente che le imprese stanno ottenendo:

  • Ottimizzazione delle risorse: L’IA analizza dati complessi in tempi rapidi, consentendo decisioni basate su dati accurati e una gestione ottimale delle risorse.
  • Semplicità nei flussi dei dati: L’IA organizza dati caotici in flussi gestibili, migliorando l’accesso e la comprensione delle informazioni aziendali.
  • Automazione dei flussi di lavoro: L’IA automatizza le attività operative e compiti ripetitivi, consentendo ai dipendenti di concentrarsi su compiti creativi e strategici.
  • Snellimento dei processi: L’IA ottimizza i processi aziendali, riducendo inefficienze e migliorando la produttività.
  • Ottimizzazione dei processi ripetitivi: I processi aziendali ripetitivi diventano più efficienti grazie all’IA, garantendo coerenza e risparmio di tempo.
  • Miglioramento del servizio clienti: Gli algoritmi di Intelligenza Artificiale analizzano i dati dei clienti per creare esperienze personalizzate, aumentando la soddisfazione e la fedeltà del cliente.
  • Predizione delle sfide aziendali: L’analisi predittiva, combinata all’IA, consente di anticipare sfide potenziali, consentendo alle aziende di essere proattive anziché reattive.
  • Miglioramento del processo decisionale: I dati generati dall’IA supportano i processi decisionali, migliorandone precisione e tempestività.

AI e Microsoft

Microsoft ha compiuto un passo avanti straordinario nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale (AI) grazie all’acquisizione di OpenAI, un vero pioniere nel campo dell’IA. Questa collaborazione ha portato alla creazione di soluzioni all’avanguardia che mettono l’Intelligenza Artificiale al servizio dei processi aziendali.
Tra le iniziative di spicco, Microsoft ha integrato soluzioni di AI direttamente nei popolari strumenti di Office che utilizziamo quotidianamente. Inoltre, ha lanciato “Microsoft Dynamics 365 Copilot,” un assistente AI completamente integrato nelle soluzioni CRM ed ERP.

AI in Microsoft Dynamics 365 Business Central: Trasformazione dei Processi Aziendali

In particolare, Dynamics 365 Business Central offre quattro funzionalità avanzate basate sull’IA, che possono essere applicate al settore fashion:

  1. Analisi dei flussi di cassa: Le previsioni del cashflow si avvalgono dell’Intelligenza Artificiale attraverso Copilot, per creare analisi più complete e precise.
  2. Analisi delle previsioni dei ritardi di pagamento: Copilot mira a ridurre i crediti in sospeso e a ottimizzare la strategia di recupero dei crediti prevedendo in anticipo se le fatture di vendita verranno pagate puntualmente. Questo permette di adattare i termini e i metodi di pagamento in base alle previsioni di ritardo.
  3. Previsioni di vendite e gestione del magazzino: Questa funzionalità consente di prevedere le vendite future, utilizzando dati storici, e di ottenere una chiara visione delle scorte previste in esaurimento. Sulla base di queste previsioni, è possibile generare automaticamente le richieste di approvvigionamento per i fornitori, risparmiando tempo prezioso.
  4. Creazione di testi di marketing basati sull’IA: Copilot offre assistenza basata sull’Intelligenza Artificiale ai professionisti di Business Central responsabili della creazione di testi di marketing per i prodotti. Questa funzione genera rapidamente descrizioni di prodotti accattivanti utilizzando attributi come colore, materiale e dimensioni, per le piattaforme di e-commerce. Inoltre, è possibile personalizzare ulteriormente queste descrizioni selezionando il tono di voce, il formato e la lunghezza desiderati.

Grazie a queste soluzioni all’avanguardia, Microsoft Dynamics 365 Business Central sta guidando la trasformazione digitale delle aziende, ottimizzando processi, migliorando la produttività e consentendo una gestione più intelligente delle risorse aziendali.

In Var Prime siamo esperti nell’implementazione di Business Central per le aziende Fashion e Textile, e crediamo fortemente nell’importanza di adottare tecnologie all’avanguardia per rimanere competitivi in un settore in continua evoluzione.

 

Dynamics365 Business Central con l’addon PRIME365 Fashion è la soluzione ERP tailor made per le aziende fashion. Scegli la massima efficienza e competitività per il tuo business nel mondo della moda.

Microsoft Dynamics 365 Business Central Consultant

 

innovazione tecnologica

Come le aziende possono ottenere vantaggi competitivi grazie alla conversione al digitale attraverso ERP, CRM e cloud.

Nel corso della storia, l’innovazione tecnologica ha spesso suscitato diffidenza e resistenza da parte di coloro che si aggrappavano al passato. Nel corso dei miei studi umanistici sono rimasta molto colpita da un esempio di questo fenomeno: nel XVIII secolo, quando iniziarono a diffondersi il libro e la lettura silenziosa, questi strumenti divennero oggetto di controversie e critiche. In quel periodo, alcuni temevano che il progresso della società fosse minacciato dall’emergere di nuove forme di comunicazione e dall’abbandono delle pratiche tradizionali e questo atteggiamento si è protratto nel secolo successivo. Quella che oggi è considerata una pratica virtuosa, all’epoca era percepita come un elemento di corruzione dell’integrità delle persone (in particolare delle donne, ovviamente). Senza arrivare a questi eccessi, ai nostri giorni stiamo vivendo una situazione simile in cui l’evoluzione digitale sta ridefinendo il modo in cui le aziende operano e gestiscono i propri affari. La diffidenza nei confronti dei cambiamenti e delle nuove tecnologie è ancora presente, ma è fondamentale riconoscere i vantaggi che la digitalizzazione può portare alle aziende e alle organizzazioni.

Trasformazione Digitale: ERP, CRM e Cloud come soluzioni chiave

Una delle principali sfide per le aziende è il miglioramento della gestione delle informazioni. In passato, l’archiviazione e l’accesso ai dati richiedevano tempi considerevoli e un significativo impiego di risorse umane. Oggi, grazie alla digitalizzazione, è possibile implementare sistemi di gestione integrata come gli ERP (Enterprise Resource Planning) che mettono diversi processi in relazione tra loro e consentono lo scambio di dati permettendo di organizzare le informazioni aziendali inerenti ad esempio il magazzino, la contabilità o più in generale tutte le attività quotidiane di business legate alla produzione o alla distribuzione e di centralizzarle in un unico ambiente virtuale. Questo consente di ottimizzare i processi, ridurre gli errori e migliorare la produttività complessiva.

Un altro vantaggio decisivo offerto dalla digitalizzazione è rappresentato dall’adozione dei sistemi CRM (Customer Relationship Management). Questi strumenti, oltre a consentire l’automazione di vendite e servizi, consentono alle aziende di gestire la relazione col cliente in modo più efficace, mantenendo traccia delle interazioni, personalizzando le offerte e migliorando la fidelizzazione. Grazie ai dati raccolti e trattati attraverso i CRM, le aziende possono inoltre prendere decisioni informate, adattare le strategie di marketing e anticipare le esigenze di mercato ottenendo così un vantaggio significativo sui competitors.

Oltre a ciò, l’utilizzo del Cloud computing rappresenta un’importante risorsa per le aziende moderne. Consentendo l’archiviazione e l’accesso ai dati in remoto, il Cloud elimina la necessità di costose infrastrutture fisiche e offre una maggiore flessibilità e scalabilità. Inoltre, il Cloud favorisce la collaborazione tra i membri del team, facilitando la condivisione di documenti e la comunicazione interna ed esterna.

Per quanto concerne la Data Visualization rimando al mio precedente articolo per non risultare ripetitiva Data Visualization e Power BI: l’elaborazione grafica al servizio dell’analisi dati.

I vantaggi competitivi della trasformazione digitale

È essenziale sottolineare che la digitalizzazione non mira a sostituire completamente le competenze umane, ma a migliorarle. L’automazione di processi ripetitivi e l’accesso immediato alle informazioni consentono ai dipendenti di concentrarsi su attività ad alto valore aggiunto, come l‘analisi dei dati; l’innovazione digitale rappresenta quindi un’opportunità di crescita senza precedenti per le aziende di tutte le dimensioni e settori. Tuttavia, affrontare il cambiamento richiede un approccio strategico e una cultura organizzativa aperta al progresso.

Le aziende che scelgono la digitalizzazione sono in grado di ottenere numerosi vantaggi competitivi. Un elemento cruciale da considerare è la possibilità di adattarsi velocemente alle mutevoli esigenze del mercato: infatti, la digitalizzazione permette di essere più agili e flessibili, facilitando l’adeguamento dei processi operativi in risposta alle richieste del cliente e all’evoluzione del mercato. Inoltre, offre nuove opportunità di innovazione e di sviluppo di prodotti e servizi. L’accesso alle informazioni in tempo reale e la capacità di analizzare grandi quantità di dati consentono alle aziende di individuare nuovi trend, anticipare le esigenze del mercato e sviluppare soluzioni innovative. La collaborazione con partner e clienti diventa più semplice, facilitando la creazione di ecosistemi di innovazione.

Le sfide della digitalizzazione

Non possiamo ignorare il fatto che la digitalizzazione comporta anche sfide e rischi, come la protezione dei dati e la gestione dei cambiamenti organizzativi: è fondamentale investire in soluzioni di sicurezza informatica e garantire la formazione del personale, ma tutto questo si supera facilmente avvalendosi di partner capaci e utilizzando prodotti affidabili come quelli offerti da Microsoft. In conclusione, l’evoluzione digitale offre alle aziende opportunità straordinarie per aumentare l’efficienza operativa, migliorare la gestione delle informazioni, rafforzare le relazioni con i clienti e stimolare l’innovazione. L’adozione di strumenti come gli ERP e i CRM, forniti da Microsoft con i prodotti Microsoft Dynamics 365 Business Central e Dynamics 365 CRM, e l’utilizzo del Cloud sono solo alcune delle innumerevoli possibilità offerte dalla digitalizzazione, la cosa più importante è affidarsi a chi possa gestirla in modo strategico e consapevole.

La digitalizzazione è un viaggio che richiede impegno, adattamento dei processi aziendali e investimento nella formazione e nello sviluppo delle competenze digitali, ma le ricompense per le aziende che sono disposte ad abbracciarla sono immense. Sfruttiamo al meglio le opportunità offerte dalla tecnologia per costruire aziende competitive, innovative e orientate al futuro.

 

Microsoft Dynamics 365 è una piattaforma completa e intelligente, in cloud/on-premise/Saas, che unisce le potenti tecnologie Microsoft, sfruttando le funzionalità del CRM e del sistema ERP Dynamics.

Analista Funzionale Dynamics 365 CRM

 

novità per la 2023 Wave 2 di Dynamics 365 e Power Platform

Prima dell’estate, Microsoft annuncia le novità per Dynamics 365 e Power Platform incluse nella seconda ondata del 2023, che verranno rese disponibili a partire da ottobre.

Nelle scorse settimane, Microsoft ha pubblicato i piani di rilascio per la seconda wave di novità per il 2023, una raccolta di nuove funzionalità per Dynamcis 365 e Power Platform che verranno rilasciate tra ottobre 23 e marzo 24. Questa seconda ondata di rilasci dell’anno offre centinaia di nuove funzionalità, dimostrando ancora una volta l’intenzione di Microsoft di continuare ad investire per alimentare la trasformazione digitale.

Le funzionalità che verranno rilasciate con la 2023 wave 2 si basano sulla volontà di Microsoft di creare applicazioni ed esperienze che aggiungano valore a ogni ruolo, abbattendo le barriere tra i dati, le informazioni e le persone. Le nuove funzionalità permetteranno di prendere decisioni migliori con l’aiuto di insight guidati dall’intelligenza artificiale, renderanno più semplice automatizzare compiti e processi e integreranno la collaborazione senza soluzione di continuità nel flusso di lavoro, oltre a permettere nuove modalità low-code per consentire a chiunque di creare soluzioni.

Novità per Dynamics 365

Gli aggiornamenti di Dynamics 365 Business Central si concentreranno sulle funzionalità di base per aiutare le aziende a gestire le operazioni intercompany e il consolidamento tra gli ambienti. Microsoft continua a migliorare le funzionalità di Copilot e quelle relative al magazzino. Verranno rilasciati più modelli di Power Automate e saranno resi disponibili agli sviluppatori più funzionalità per automatizzare i test delle app.

Per Dynamics 365 Finance gli interventi sono finalizzati sul miglioramento della visibilità delle organizzazioni sui propri dati, continui miglioramenti per l’automazione dei conti fornitori e dei rendiconti bancari, sulla disponibilità della soluzione ready to use per i paesi dell’America Latina. Inoltre, verrà fornita un’ulteriore automazione di scenari fiscali complessi e requisiti di fatturazione elettronica per nuovi paesi e verrà garantita alle organizzazioni la capacità di espandere e gestire il modello di business.

Per Dynamics 365 Supply Chain Management continuano i miglioramenti per ottimizzare i processi aziendali per offrire l’agilità e la resilienza necessarie alle aziende per prosperare in un ambiente aziendale sempre più complesso. I processi di vendita e approvvigionamento saranno ulteriormente migliorati, i produttori godranno di una maggiore flessibilità e i processi di magazzino relativi al conteggio, ai resi dei clienti e alle ricevute dei prodotti saranno migliorati.

In Dynamics 365 Marketing verranno apportati miglioramenti alle funzionalità di Copilot, consentendo agli esperti di marketing di creare rapidamente nuove esperienze e offrirà livelli senza precedenti di personalizzazione ai contenuti, alle immagini e ai layout delle e-mail. Inoltre, le dashboard business-to-business (B2B) e l’assegnazione diretta dei lead al commerciale designato allineeranno gli addetti marketing e i commerciali, consentendo loro di agire come un’unica squadra lungo tutto il percorso di acquisto.

Per Dynamics 365 Sales le novità si concentreranno sul consentire alle organizzazioni di vendita di assegnare priorità e gestire i processi di vendita digitali attraverso funzionalità di sequenza avanzate. Microsoft vuole permettere agli utenti di assegnare e monitorare lo stato di assegnazione dei lead con funzionalità avanzate di assegnazione, fornendo raccomandazioni, riepilogando i dati, recuperando informazioni ed eseguendo azioni nel contesto e all’interno del flusso di lavoro.

Viva Sales sta reinventando il modo in cui i commerciali lavorano, offrendo funzionalità avanzate di intelligenza artificiale come il riepilogo delle e-mail, i consigli CRM, la composizione delle e-mail di vendita, il riepilogo delle riunioni e i suggerimenti di vendita in tempo reale. Inoltre, verranno effettuati ulteriori investimenti negli spazi di collaborazione in Microsoft Teams per offrire nuove esperienze Copilot di vendita e accelerare la progressione delle trattative e chiudere le trattative più velocemente.

Dynamics 365 Customer Service continuerà a consentire agli addetti del settore di lavorare in modo più efficiente attraverso le funzionalità di Copilot, Join me On Teams e i miglioramenti visivi all’area di lavoro, con la possibilità di vedere chat live e chiamate vocali in Posta in arrivo e la personalizzazione delle dimensioni del controllo conversazionale. Inoltre, verranno apportati miglioramenti al canale vocale, miglioramenti al dialer di chiamata e al routing delle chiamate agli addetti con il tempo di inattività più lungo.

Gli aggiornamenti di Dynamics 365 Field Service includeranno nuove funzionalità per i lavoratori in prima linea, i responsabili del servizio e i dispatcher. Sono state rese disponibili funzionalità molto richieste, come la conversione dei preventivi in ordini di lavoro, il miglioramento delle ispezioni e l’evoluzione delle capacità di pianificazione delle risorse.

Per Dynamics 365 Project Operations Microsoft sta investendo in miglioramenti per gli scenari di approvvigionamento dei servizi e per i contratti di progetto. Nuove funzionalità e scenari nei modelli di prezzo supporteranno i modelli nel contesto dell’economia incentrata sui servizi. Inoltre, i miglioramenti ai suggerimenti intelligenti alle risorse forniranno consigli basati su esperienza, costi e utilizzo tra dipendenti e subappaltatori.

Dynamics 365 Customer Insights sta migliorando le funzionalità di Copilot per consentire di porre domande con parole semplici, ricevere rapidamente informazioni dettagliate e agire rapidamente. Le nuove funzionalità di gestione dei dati in tempo reale forniranno la visione più recente dei tuoi clienti e un facile accesso alle informazioni dettagliate all’interno delle app Dynamics 365 consentirà ai team di offrire esperienze personalizzate e senza interruzioni per tutto il ciclo di vita del cliente.

Microsoft Supply Chain Center sta abilitando una supply chain resiliente con miglioramenti in aree chiave come l’Intelligent Order Management per l’orchestrazione degli ordini di acquisto, la collaborazione senza soluzione di continuità con i partner esterni tramite il portale fornitori e Copilot. Inoltre verranno introdotti Advanced Data Analytics per abilitare Insights to Action e nuove funzionalità di ottimizzazione dell’inventario di rete.

Novità per Microsoft Power Platform

Power BI sta migliorando l’esperienza di creazione per i singoli utenti migliorando e allineando le esperienze con Microsoft 365, garantendo una maggiore uniformità sul Web e portando la visualizzazione dei diagrammi di Power Query anche in Power BI Desktop. Per i team, verrnno migliorate la gestione delle riunioni e il multitasking. Per le organizzazioni, viene abilitata l’integrazione di Git e del controllo del codice sorgente per aiutare gli sviluppatori a gestire al meglio le soluzioni di business intelligence.

Power Apps estende l’uso di Copilot per offrire esperienze assistite dall’intelligenza artificiale per aumentare la produttività degli sviluppatori, offrire il linguaggio naturale a tutti gli utenti e fornire informazioni dettagliate agli amministratori. Gli utenti avranno a loro disposizione controlli moderni ed esperienze collaborative avanzate, oltre a un migliore supporto per deployment e la governance, al fine di garantire una più efficace adozione del modello low-code all’interno dell’organizzazione.

Power Pages continua a fare importanti progressi nell’esperienza di Copilot Maker per consentire la creazione di un sito. Gli ambienti gestiti includeranno funzionalità Power Pages per l’utilizzo e l’onboarding dei creatori. Per i dati, è possibile connettersi facilmente ai dati esistenti. I creatori low-code possono collaborare e rilevare la co-presenza.

Power Automate continuerà a semplificare la creazione di nuovi flussi usando il linguaggio naturale tra i flussi cloud e desktop, migliorando il process mining per avviare la creazione di esperienze di automazione e authoring. Inoltre, verrà semplificata la gestione del lavoro su larga scala introducendo una visualizzazione unificata delle attività e notifiche più approfondite sulle funzionalità di tutto il prodotto.

Power Virtual Agents offrirà disponibilità generale per funzionalità, tra cui il supporto di bot multilingue, risposte e azioni generative, risposta vocale interattiva autonoma (IVR) e integrazione IVR con Dynamics 365 Customer Service, oltre all’integrazione con il servizio Conversational Language Understanding. Inoltre, continuerà l’evoluzione dell’offerta per i clienti fornendo nuove funzionalità di Enterprise Trust.

AI Builder consentirà ai creatori di elaborare facilmente documenti strutturati e non strutturati. Utilizzando la potenza del GPT, le risposte alle richieste dei clienti possono essere pre-generate in base alle linee guida aziendali e saranno disponibili in una stazione di convalida umana che consente ai creatori di rivedere e migliorare facilmente i contenuti generati automaticamente da copiloti intelligenti.

Per un elenco completo delle nuove funzionalità, consulta la documentazione ufficiale Microsoft relativa alla 2023 Release Wave 2 di Dynamics 365 e Microsoft Power Platform.

 

Sblocca il potenziale della tua azienda con Dynamics 365, il portafoglio di applicazioni intelligenti che consente a tutti di fornire eccellenza operativa e creare esperienze più coinvolgenti per i clienti.

Team Marketing

 

Fashion ERP

Un moderno sistema ERP per l’azienda della moda: dalla progettazione alla consegna, passando per la produzione con tracciabilità completa, la sostenibilità e l’innovazione tecnologica

Se gestisci un’azienda nel settore della moda, saprai quanto sia cruciale avere un sistema di gestione integrato ed efficiente per affrontare le sfide uniche di questa industria. L’ERP (Enterprise Resource Planning) è l’arma segreta che può semplificare e migliorare ogni aspetto del tuo business, dalla progettazione alla produzione e alla consegna dei tuoi prodotti fashion.

Ma come scegliere l’ERP giusto per la tua azienda?

Un moderno sistema ERP può rivoluzionare il modo in cui gestisci la tua azienda fashion. Dalla fase di progettazione alla consegna, l’ERP offre una tracciabilità completa, supporta la sostenibilità e promuove l’innovazione tecnologica. Grazie a un sistema integrato, potrai ottimizzare i processi, migliorare l’efficienza operativa e prendere decisioni basate su dati accurati e tempestivi.

Quali sono i criteri più importanti per la scelta di un ERP Fashion?

  • Analisi delle esigenze aziendali
    Valuta quali sono le esigenze della tua azienda nel settore Fashion specifico in cui operi! A seconda del settore, possono cambiare sia i processi che gli strumenti utili a gestirli.
  • Funzionalità specifiche per il settore Fashion
    Scegli un sistema ERP progettato specificamente per l’industria della moda, che includa già le funzionalità indispensabili per il tuo settore. Dalla sviluppo della collezione alla pianificazione degli acquisti, dalla produzione sia interna che di conto lavoro dei prototipi, campionari e collezione, alla tracciabilità dei materiali, dalla logistica in ingresso e uscita a box cliente o box articolo, alle analisi per marchio, linea, stagione, canale ecc. garantirà che il sistema sia adattato alle esigenze e ai processi unici della tua azienda.
  • Scalabilità tecnica del sistema
    Scegli un sistema ERP in grado di gestire un volume crescente di transazioni e utenti man mano che la tua attività cresce.
  • Flessibilità funzionale
    Scegli un sistema che sia in grado di seguirti nell’evoluzione del tuo modello di business. Devi passare dalla commercializzazione alla produzione dei tuoi articoli? Produci conto terzi e vuoi iniziare a produrre anche un tuo marchio? L’ERP fashion deve essere già pronto e aiutarti nell’evoluzione del tuo modello di business.
  • Espansione verticale del business
    Vuoi espandere il tuo business lungo la filiera tessile-abbigliamento? Ad esempio, dalla produzione di tessuti vuoi iniziare a produrre una tua linea di abbigliamento o accessori (ad esempio sciarpe, foulard)? Un ERP completo deve agevolare tale evoluzione.
  • Espansione orizzontale del business
    Devi ampliare la tua offerta “orizzontalmente” sul mercato? Ad esempio, all’abbigliamento vuoi affiancare la produzione di accessori, scarpe? L’ERP deve supportarti in questa crescita.
  • Accessibilità in cloud
    Scegli un sistema ERP disponibile in cloud per l’accesso ovunque e da qualsiasi dispositivo, riducendo i costi di infrastrutture hardware.
  • Integrazione con altri software
    L’ERP dovrebbe integrarsi senza problemi con altri software o sistemi che la tua azienda utilizza, come sistemi di e-commerce B2B o B2C, CRM, SW POS (Point of Sale), marketplace, cataloghi web di presentazione collezione, SW logistiche esterne, cruscotti BI Fashion.
  • User experience e facilità d’uso
    Scegli un sistema ERP con un’interfaccia utente pensata davvero per il fashion, facile da utilizzare e navigare. Ciò garantirà che i tuoi dipendenti possano adottare rapidamente il sistema e utilizzarlo appieno.
  • Sicurezza dei dati
    Il gestionale giusto offre robuste misure di sicurezza dei dati, come crittografia, accesso basato su ruoli e backup regolari.
  • Seleziona il partner ERP giusto
    Scegli un partner ERP affidabile che abbia esperienza pluriennale nel settore della moda e offra soluzioni specifiche per le aziende fashion. Il partner giusto fornirà un supporto continuo, consulenza strategica e una roadmap di evoluzione continua del prodotto, per garantire il successo della tua azienda.

Dynamics365 Business Central con l’addon PRIME365 Fashion è la soluzione ERP che può fare tutto questo e molto di più per la tua azienda fashion. Con funzionalità specifiche per il settore moda, scalabilità tecnica, flessibilità funzionale e un’interfaccia user-friendly, è la scelta ideale per portare il tuo business alla massima efficienza e competitività.

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Microsoft Dynamics 365 Business Central Consultant

 

Business Central e la gestione dei progetti

La gestione dei progetti è un’attività essenziale per qualsiasi impresa che voglia aumentare la propria produttività e il proprio successo.

Business Central offre una soluzione completa con funzionalità avanzate per la gestione dei progetti con il modulo commesse
Il modulo commesse in Business Central è un’applicazione potente e flessibile che consente di gestire tutti gli aspetti del progetto, dalla pianificazione alla gestione delle risorse e al controllo del budget.
E’ possibile creare facilmente progetti, definire le attività e i compiti necessari per completare il progetto e assegnare le risorse necessarie per ogni attività.

Le funzionalità del modulo commesse

Alcune funzionalità standard del modulo commesse:

  • Pianificazione e gestione del progetto: creare facilmente progetti di varia natura (T&M , fixed fee), definire le attività necessarie e assegnare le risorse per ogni attività, tenendo traccia del progresso e dei costi.

Pianificazione e gestione del progetto

  • Gestione delle risorse: assegnare le risorse necessarie per ogni attività del progetto e tenere traccia delle ore lavorate da ciascuna risorsa. In questo modo, è possibile pianificare in modo efficiente e assicurarsi che il progetto sia completato entro il budget e nei tempi previsti.

Gestione delle risorse

  • Timesheet: gestire il foglio presenze delle risorse definendo calendari personalizzati o per gruppi di risorse, gestendo l’approvazione da parte di un responsabile.

Timesheet

  • Monitoraggio del budget: monitorare il budget del progetto in tempo reale, tenendo traccia delle ore lavorate, dei costi dei materiali e delle spese generali. In questo modo, è possibile monitorare il controllo dei costi e prendere decisioni tempestive per mantenere il progetto all’interno del budget.

  • Calcolo del WIP: Le commesse consentono di pianificare l’impiego delle risorse dell’azienda e di tenere traccia dei vari costi connessi all’impiego delle risorse in un progetto specifico. Le commesse implicano il consumo di ore di lavoro del personale, di ore macchina, degli articoli a magazzino e altri consumi che vanno monitorati man mano che la commessa progredisce. Se una commessa si protrae per lungo tempo, può essere opportuno trasferire questi costi a un conto WIP (Work in Process, ovvero semilavorati) nel conto patrimoniale fino al completamento della commessa. Sarà possibile riconoscere conti e vendite nel conto economico quando opportuno.

 

  • WIP Cockpit: è il luogo centrale per tenere traccia del WIP per tutti i progetti in corso. Ogni riga contiene informazioni su una commessa, tra cui il WIP calcolato e registrato. Grazie a questa funzionalità, gli utenti possono avere un quadro completo dei costi del progetto e verificare se il lavoro è in linea con le aspettative, permettendo una gestione più efficiente e precisa del progetto.

WIP Cockpit

Queste sono solo alcune delle molteplici possibilità e funzionalità offerte dal modulo commesse, e ad ogni nuova release vengono migliorate ed arricchite!

 

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Team Leader Microsoft Dynamics Business Central

 

Migrazione da Nav o Business Central On Premise a Business Central SaaS

Dynamics 365 Business Central

Dynamics 365 Business Central è una soluzione di gestione aziendale all-in-one altamente scalabile, in grado di crescere insieme alla tua azienda. Questo software si integra perfettamente con gli altri servizi Cloud di Microsoft, come Microsoft 365, e può essere facilmente personalizzato per soddisfare le esigenze specifiche di diversi settori, grazie alle potenti funzionalità di PowerApps, Power Automate e Power BI.

Con Dynamics 365 Business Central, puoi superare i limiti imposti dal tuo software di contabilità base e eliminare i silos aziendali, grazie all’utilizzo di una soluzione completa ed integrata. Inoltre, la sua interoperabilità con Microsoft 365 e Microsoft Teams garantisce un’esperienza utente uniforme e intuitiva per tutti gli utenti dell’azienda.

Business Central è un ERPrapido da implementare e veloce da configurare; grazie alla potenza del cloud Microsoft Azure, si adatta rapidamente alle tue esigenze supportando la tua azienda con flessibilità, affidabilità e sicurezza nello sviluppo.

Business Central: i vantaggi della migrazione da On Premise a Saas

Una domanda sempre più frequente che ricevo dai clienti che utilizzano Nav o Business Central on premise è: “È meglio migrare al SaaS o rimanere on premise?” In risposta a questa domanda, illustro sempre i vantaggi della migrazione al cloud, tra cui:

  • Aggiornamenti: l’ambiente cloud viene costantemente aggiornato all’ultima versione, poiché Microsoft rilascia aggiornamenti periodici.
  • Risparmio economico e flessibilità: il cloud riduce al minimo i requisiti IT. Inoltre, non sarà più necessario investire in attrezzature fisiche, utenze e manutenzione, poiché il cloud è un servizio a pagamento in base alle tue necessità.
  • Accessibilità: l’ambiente cloud è totalmente accessibile in ogni momento, in piena sicurezza e da qualsiasi dispositivo, eliminando la necessità di scegliere, configurare e mantenere server, client e database.
  • Efficienza: l’accessibilità al cloud aumenta l’efficienza dei dipendenti, poiché possono accedere facilmente ai dati da qualsiasi dispositivo e luogo, migliorando la produttività e la soddisfazione. Inoltre, la collaborazione tra dipendenti diventa più facile e la flessibilità permette di lavorare in Smart Working o durante i viaggi.
  • Sicurezza: i fornitori di servizi cloud forniscono elevatissimi livelli di sicurezza e garantiscono l’integrità dei dati grazie a consistenti investimenti IT. Inoltre, eseguire il backup dei dati fuori sede riduce la possibilità che hacker o virus minaccino la sicurezza dei dati.
  • Continuità del servizio: nel caso in cui un server sia inattivo, sarai comunque in grado di accedere ai tuoi dati poiché un altro server prenderà il suo posto.

La promo Microsoft “Bridge to the cloud 2”

Uno dei vantaggi di migrare da NAV o Business Central on-premise al BC in SaaS in questo periodo è la promozione “Bridge to the Cloud 2” di Microsoft.

La promozione è valida dal 01/01/2023 fino al 31/12/2024 e offre i seguenti vantaggi:

  • Sconto sulle licenze BC: la promozione consente ai clienti che hanno una manutenzione on-premise attiva di passare a Business Central SaaS acquistando licenze online scontate del 40% (rispetto al prezzo di listino) per un valore annualizzato uguale o maggiore all’importo del rinnovo annuale di manutenzione della licenza Dynamics on-premise. Lo sconto è previsto per 3 anni dall’attivazione e i clienti devono mantenere il valore minimo di licenza online per tutta la durata del periodo promozionale. La promozione non è rinnovabile e al termine verrà applicato il prezzo normale.
  • Diritti di doppio accesso: durante il periodo promozionale, i clienti possono continuare a utilizzare, espandere e aggiornare il loro sistema legacy on-premise mentre completano la migrazione al cloud senza acquistare altre licenze on-premise.
  • Utenti a costo zero: i clienti che acquistano licenze per il doppio del valore della manutenzione (EP) per uso equivalente possono richiedere licenze aggiuntive senza alcun costo. Questo è valido solo per i clienti che migrano da un prodotto Dynamics con licenza ad uso concorrente (o che hanno precedentemente effettuato la transizione da un prodotto Dynamics con licenza d’uso concorrente).

I requisiti per la licenza in promozione

  • Il cliente deve avere un piano EP attivo per il sistema on-premise da migrare (al momento dell’iscrizione alla promozione). I clienti con piani EP scaduti non sono ammissibili (al di là di un periodo di tolleranza di 30 giorni). I clienti con un piano EP attivo possono iscriversi alla promozione in qualsiasi momento, ma non verrà fornito alcun credito per la parte non utilizzata della durata del piano EP corrente.
  • La promozione è limitata alle aree geografiche in cui è disponibile il programma CSP e il prodotto Dynamics 365 online desiderato.
  • Il cliente non deve aver acquistato in precedenza lo stesso prodotto online tramite CSP o NCE.
  • Per i clienti esistenti, il prodotto Dynamics on-premises originale del cliente deve essere stato concesso in licenza prima del 1° settembre 2022.

Molti dei clienti che seguiamo hanno usufruito della promozione e hanno valutato in modo positivo la migrazione al cloud, essendo molto soddisfatti della scelta fatta per la loro azienda. La migrazione a Business Central SaaS offre numerosi vantaggi, come una soluzione di gestione aziendale più completa e integrata con altri servizi cloud Microsoft come Microsoft 365, e una maggiore scalabilità per soddisfare le esigenze di crescita dell’azienda.

 

 

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Sales Account

 

Microsoft Sure Step

La fase di analisi in un progetto di implementazione Dynamics 365 Business Central.

Sure Step è la metodologia Microsoft end-to-end completamente orientata al cliente che esprime le migliori best practice in ambito di processo, necessarie ad implementare le soluzioni Microsoft Dynamics. In questo articolo si tratterà la prima fase: l’analisi.

Uno dei principali punti di forza nella vendita dei prodotti Microsoft risiede nell’approccio solido e sicuro della metodologia Sure Step, presentata dai partner ai clienti in fase di pre-vendita e poi implementata durante tutte le fasi di progetto.

Far sapere ai clienti che il progetto verrà approcciato con una modalità condivisa in tutto il mondo adottando i più alti standard metodologici garantisce un fattore critico di successo e trasforma un semplice progetto in un progetto vincente.

Sure Step: le fasi

Le fasi principali della metodologia sono le seguenti:

Analysis: la fase di raccolta dei requisiti
Design: la fase di configurazione e setup del sistema
Development: la fase di sviluppo delle personalizzazioni
Deployment: la fase di test e di rilascio del sistema
Operation: la fase di supporto

Metodologia Microsoft Sure Step

La fase di Analisi

Questa fase è la prima del processo di implementazione di un ERP Microsoft e ricopre una importanza critica per tutto il progetto.

In questa fase si raccolgono i requisiti funzionali del business del cliente propedeutici alla schedulazione e pianificazione di ogni fase successiva.

Kick-off

La fase comincia sempre con un incontro di Kick-off dove si presenta il team di progetto del partner e quello del cliente e si schedulano i work-shop della fase di analisi.

Workshop

Durante questi incontri si conducono delle vere e proprie interviste, tramite le quali si raccolgono i requisiti funzionali di processo (as-is), si rilevano i gap rispetto al prodotto nella sua forma standard e si definiscono gli obiettivi futuri (to-be).

FRD

Tutti i requisiti ed i gap raccolti vengono organizzati in modo chiaro e sintetico all’interno del documento di FRD (Functional Requirement Document) che poi viene presentato al cliente per approvazione. Questo documento è ufficialmente il primo deliverable di progetto.

Gap-fit analisi

I gap riscontrati durante gli workshop diventano la base per definire le personalizzazioni necessarie per coprire i requisiti futuri espressi dal cliente e dai quali si origina un processo di stima e quotazione economica. I gap vengono suddivisi in base alla tipologia: sviluppo, interfaccia, stampa o reportistica.

Piano di progetto

Una volta definito e quotato l’elenco delle personalizzazioni necessarie all’ implementazione del prodotto ed aver redatto il documento di analisi (FRD) è possibile redigere da parte del project manager un piano di progetto (time-line o Gantt) che abbia la finalità di definire con chiarezza il fabbisogno in termini di persone e di tempo.

Lista di migrazione

In questa fase si definiscono anche tutti gli oggetti tecnici che saranno oggetto di migrazione dei dati in una delle ultime fasi del progetto. Definire con chiarezza e trasparenza il come e che cosa verrà migrato permette di poterne stimare il corretto fabbisogno ed aiuta ad evitare equivoci o fraintendimenti in un momento successivo.

Molto spesso la fase di analisi viene sottovalutata in termini di criticità progettuale e non viene data la giusta rilevanza al documento di analisi (FRD) o alla raccolta dei gap (Gap-fit analisi). Queste sottovalutazioni molte volte possono addirittura compromettere il progetto stesso perché possono portare ad un acuirsi dei costi e dei tempi, se non correttamente definiti. Prima di procedere con qualunque altra fase dovrebbe essere sempre necessario richiedere una specifica approvazione dei documenti perché solo in questo modo potremo avere la certezza di aver davvero compreso quello che il nostro cliente si aspetterà di ricevere da noi.

 

Semplifica i processi, prendi decisioni più informate e accelera la crescita con Dynamics 365 Business Central, una soluzione di gestione aziendale completa progettata per le piccole e medie imprese.

Team Leader Microsoft Dynamics Business Central